Pubblicazione di matrimonio  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Il matrimonio deve essere preceduto da quelle che sono definite come formalità preliminari, cioè dalle pubblicazioni.
La pubblicazione di matrimonio deve essere richiesta all´Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove ha la residenza uno degli sposi.
I nubendi devono prendere appuntamento con l´Ufficiale dello Stato Civile in merito alla data in cui verranno  richieste le pubblicazioni.  In caso di richiesta di celebrazione di matrimonio civile nel Comune di Seveso, si riporta di seguito uno stralcio del relativo regolamento : 


Articolo 3  Orario della celebrazione

 

1) La celebrazione del matrimonio si svolge dal lunedì al sabato, escluse tutte le festività civili e religiose.

 

2) L´ orario di celebrazione è dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e il sabato non oltre le ore 11.00.

 

3) Il giorno e l´ora vanno concordati con l´Ufficio di Stato Civile, compatibilmente con  la disponibilità dei locali e del celebrante.

 

Articolo 4   Luogo della celebrazione

 

1) Secondo quanto previsto dall´articolo 106 del Codice Civile il matrimonio si celebra nella Casa Comunale.

 

2) I locali di proprietà comunale, diversi dalla Casa Comunale, per la celebrazione dei matrimoni civili sono stati individuati con delibera della Giunta Comunale n. 140 del 24/06/2004. L´utilizzo delle sale  è determinato, dall´Ufficio di Stato Civile,  in base al numero dei partecipanti alla celebrazione.

 

3) La celebrazione fuori dalla Casa Comunale e dai luoghi autorizzati può avvenire solo nei casi previsti dall´articolo 110 del Codice Civile:  uno degli sposi, per infermità o per altro impedimento giustificato è impossibilitato a recarsi alla Casa Comunale, l´Ufficiale di Stato Civile col Segretario si trasferisce nel luogo in cui si trova lo sposo impedito, e alla presenza di quattro testimoni, procede alla celebrazione del matrimonio.

 

4) Ulteriori sale  che  si rendessero disponibili  in futuro e che  venissero ritenute  idonee  alla celebrazione dei matrimoni civili, potranno essere individuate con provvedimento scritto da parte del Sindaco.

                                 

Articolo 5  Utilizzo delle sale comunali

 

1) La prenotazione della sala nella quale gli sposi intendono celebrare il loro matrimonio avviene al momento della richiesta di celebrazione del matrimonio, specificando indicativamente il numero previsto delle persone invitate;

 

  • Fino a 10/15 persone nella Casa Comunale;
  • Fino a 25/30 persone nella sala presso la Villa Dho´;
  • Fino a 99 persone presso la sala polifunzionale del Bosco delle Querce

 2) La celebrazione dei matrimoni che comportano una particolare onerosa organizzazione può essere subordinata al pagamento di una apposita tariffa determinata dalla Giunta Comunale in relazione alle spese di gestione del  servizio richiesto.

 

3) Una volta accertata la disponibilità dei locali, contestualmente alla prenotazione o comunque entro i 5 giorni lavorativi successivi, gli sposi  provvedono ad effettuare il versamento dell´importo dovuto, qualora previsto, presso la tesoreria comunale ed esibire all´Ufficio di Stato Civile la relativa quietanza.

 

4) Le sale  possono essere arredate con addobbi a cura degli sposi, con divieto di appendere fiori o altro alle porte o alle pareti; non è consentito inoltre il lancio di riso o altro all´interno delle stesse  né lo svolgimento di rinfreschi o altre attività di festeggiamento.

 

A chi rivolgersi:
Maria Enrica BORTOLOTTI - Tel. 0362 517.204

DOVE RIVOLGERSI :  

UFFICIO STATO CIVILE

Palazzo Municipale, Viale Vittorio Veneto 3/5

COSA OCCORRE FARE PER :  

L’ufficio fornisce tutte le informazioni e la documentazione occorrente viene richiesta tramite Comune.

QUANDO :  

Orari di Apertura Lun : 09:00-13:30 Mar : 09:00-12:00 Gio : 15:30-18:30 Ven : 09:00-13:00 Sab : 09:00-12:00

COSTI :  

Se i nubendi sono residenti entrambi in Seveso occorre portare n. 1 marca da bollo da € 16,00 se i nubendi hanno una residenza diversa occorre portare n. 2 marche da bollo da € 16,00

RESPONSABILE :  

Dott.ssa Carmen Mucio

ALLEGATI

Versione Stampabile Versione Stampabile