Tari

AVVISO TARI 2017

Sono in distribuzione gli avvisi di pagamento Tari con scadenza prima rata 31.05.2017, nel caso in cui il contribuente non abbia ancora ricevuto il bollettino per il pagamento è pregato di recarsi all'Ufficio Tributi per la stampa del duplicato o richiedere il duplicato all'indirizzo mail: tributi@comune.seveso.mb.it , oppure ai numeri di tel. 0362 517246 - 517285.
Si informano i cittadini che è attiva la modalità di pagamento on-line del bollettino di conto corrente Tari tramite home banking.
 

_______________________

 

Con la Legge 27.12.2013 n. 147 è stata istituita l´Imposta Unica Comunale (IUC), nelle sue componenti Tari (Tassa rifiuti ex Tares/Tarsu), Tasi (nuovo tributo sui servizi indivisibili) e IMU.

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 9 del 30.03.2017 è stato approvato il Regolamento per la disciplina dell´Imposta Unica Comunale "IUC".

E´ tenuto al versamento chi possiede, occupa o detiene locali o aree scoperte, a qualunque uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare o tra coloro che usano in comune i locali o le aree stesse.

Con deliberazione di C.C. n. 10 del 30.03.2017 sono state approvate le tariffe per l´anno 2017.

Il Comune invierà tramite l´Ufficio Postale gli avvisi di pagamento del primo acconto con scadenza 31 maggio e 31 luglio, e del secondo acconto nel mese di novembre. Il saldo verrà inserito nella prima bollettazione dell'anno 2018. 

Il pagamento in unica soluzione dovrà essere effettuato entro la prima scadenza.

AVVISO

Si ricorda ai cittadini che entro il 20 gennaio 2018 deve essere presentata all´Ufficio Tributi la denuncia di variazione o di nuova occupazione della Tassa sui Rifiuti (Tari) dei locali tassabili siti nel territorio comunale per il periodo fino al 31.12.2017, mediante la redazione di appositi moduli disponibili presso l´Ufficio Tributi.

La denuncia va presentata nei casi di:

nuova utenza;

modifica degli elementi tassabili rispetto alla denuncia già presentata (ad es. superficie tassabile, cambio destinazione locali comportante un maggior ammontare della tassa…).

La denuncia ha effetto anche per gli anni successivi qualora le condizioni di tassabilità siano rimaste invariate.

Si pone in rilievo l´obbligo della denuncia anche del venir meno delle condizioni legittimanti l´applicazione della tariffa ridotta (ad es. per compostaggio domestico, casa a disposizione ecc...).

L´omessa presentazione della denuncia, anche di variazione, nei termini predetti comporta l´applicazione di sanzioni ed interessi di legge.

Per ogni informazione l´Ufficio Tributi è a disposizione della cittadinanza negli orari di apertura al pubblico.

ALLEGATI


Ultima modifica: 14/06/2017